1 Giugno 1831 – James Clark Ross scopre la posizione del Polo Nord magnetico sulla Penisola di Botnia

Il polo nord magnetico è il punto della superficie terrestre dove le linee di flusso del campo geomagnetico sono perpendicolari al suolo e dirette verso il terreno. Questa definizione fu proposta nel 1600 da William Gilbert, un gentiluomo che faceva parte della corte di Elisabetta I d’Inghilterra, ed è ancora oggi in uso.

Visto che il polo nord magnetico della Terra attrae il polo magnetico nord dei magneti, dal punto di vista fisico si tratta di un polo magnetico di tipo sud. Nonostante questo fu chiamato polo nord magnetico perché in prossimità del polo nord geografico. Si trova al largo delle coste del Canada.

Il polo nord magnetico non è in realtà un punto ben preciso ma una zona di discrete dimensioni, infatti varia (nella scala dei tempi storici) nell’ordine di gradi e decine di gradi la propria longitudine e latitudine, e può addirittura invertirsi col polo sud magnetico (nella scala dei tempi geologici) come testimoniato dalla disciplina del geomagnetismo.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.