1 ottobre 1976: Primo episodio di Candy Candy

In una notte di neve davanti alla porta dell’orfanotrofio religioso Casa Pony vengono abbandonati due neonati, cui suor Maria e Miss Pony danno i nomi di Candy ed Annie.
Si apre così la prima stagione di Candy Candy, cartone animato prodotto dalla Toei Animation e ispirato al manga creato da Yumiko Igarashi; quest’ultimo a sua volta è stato tratto dal romanzo di Kyoko Mizuki (che aveva collaborato alla versione manga).
Centoquindici gli episodi che raccontano le vicende della piccola orfana Candy, arrivando fino agli anni della sua maturità. In Italia arriva nel marzo del 1980 sulle frequenze delle tv locali e il suo successo è immediato, grazie anche alla celebre sigla cantata dai Rocking Horse. Al personaggio sarà ispirata una linea di giocattoli e di altri gadget.
Dalla fine degli anni Novanta, nonostante le forti richieste da parte del pubblico di riproporre la serie, Candy Candy non sarà ritrasmessa per diversi anni, a causa di un lungo contenzioso legale sul copyright, che vedrà contrapposte le due autrici Igarashi e Mizuki.

Fonte www.mondi.it

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.