11 giugno 1936, la Banca d’Italia diventa Banca Centrale

Con il decreto n. 1067 viene approvato lo Statuto della Banca d’Italia che, riconoscendola come Istituto di Diritto Pubblico, diventa a tutti gli effetti una Banca Centrale. Il decreto ne ribadisce anche l’autonomia nell’emissione della moneta e il compito di vigilare sulle banche italiane. (Foto: CC BY-SA 3.0)

(tratto da https://www.teleborsa.it/)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.