11 giugno 1962: Tre detenuti riescono a fuggire da Alcatraz

Frank Morris e John e Clarence Anglin, nel 1962 riescono a scappare dal penitenziario di Alcatraz. Stavano scontando una condanna per una rapina in banca, quando decisero di tentare una fuga che sembrava impossibile. Con un cucchiaio di cucina, riuscirono a scrostare il muro intorno ai condotti di aerazione, e da lì ad arrivare sul tetto. Lasciarono manichini sulle brande, per guadagnare tempo, e servendosi di una zattera e giubbotti di salvataggio scapparono in mare, facendo perdere le loro tracce.

Di loro, non si ebbe più nessuna traccia: i corpi non vennero mai ritrovati e l’amministrazione penitenziaria sostenne che fossero morti, prima di toccare la terra. Non potevano aver attraversato indenni le acque gelide della baia di San Francisco: per le ricostruzioni ufficiali sarebbero morti in mare.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.