13 gennaio 2012, la Concordia paga l’inchino al Giglio

La Costa Concordia, comandata da Francesco Schettino, in crociera nel Mediterraneo, urta uno scoglio a circa 500 metri dall’Isola del Giglio, riportando l’apertura di una falla lunga circa 70 m nello scafo. L’incidente causa 30 morti, 80 feriti e 2 dispersi. È la nave passeggeri di maggior tonnellaggio mai naufragata della storia.

(tratto da www.teleborsa.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.