14 luglio 1969: “Easy Rider” al cinema

A bordo di due motociclette (modello chopper) per attraversare l’America dalla California a New Orleans, dove sta per tenersi il carnevale. Protagonisti di questo viaggio sono Wyatt (interpretato da Peter Fonda) e Billy (Dennis Hopper, che è anche il regista del film).

La loro avventura interpreta appieno il sogno di libertà dell’America di fine anni Sessanta, che tenta di liberarsi della piatta mentalità medio-borghese per allargare i propri confini culturali e sociali.

Non a caso Easy Rider, lanciato dalla Columbia Pictures nelle sale americane il 14 luglio del 1969, diventa un manifesto cinematografico della filosofia anticonformista e rivoluzionaria del ’68, da cui è indubbiamente ispirato.

Pioniere e massimo esempio del genere “road movie”, il film sarà premiato al Festival di Cannes e nel 1998 verrà inserito nella lista delle opere da preservare del National Film Registry, archivio istituito presso la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Fonte www.mondi.it

Giuseppina Mangione

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.