15 aprile 1874, prima mostra degli Impressionisti

Parigi, mercoledì 15 aprile 1874. Alle 10 di mattina, il noto fotografo Nadar aprì le porte del suo studio, al 35 di Boulevard des Capucines, inaugurando la mostra di un gruppo di giovani pittori, riuniti sotto il nome di “Societé anonyme des artistes peintres, sculpteurs, graveurs”. Biglietto d’ingresso al costo di un franco, cinquanta centesimi il catalogo.

Le 163 opere esposte (dipinti, disegni, acquerelli, pastelli etc.) non raccolsero i favori di pubblico e critica, che arrivarono ad accusare gli artisti di mera provocazione, disconoscendo il valore artistico dell’esposizione. Il critico Louis Leroy, prendendo spunto dal capolavoro di Monet Impressione. Sole nascente, intitolò la sua recensione «La mostra degli impressionisti», con chiaro intento dispregiativo. Per tutta risposta, i giovani pittori decisero da quel momento di adottare il nome di “Impressionisti”, con cui entrarono nella Storia dell’Arte, influenzando profondamente le successive correnti artistiche di fine secolo e del primo Novecento.

(tratto da www.mondi.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.