18 agosto 1877, Marte ne ha due

L’astronomo statunitense Asaph Hall, poco dopo aver scoperto la prima, scopre anche la seconda e più grande luna di Marte, Fobos. Per le osservazioni si serve del telescopio rifrattore dello United States Naval Observatory di Washington, il più potente del momento, inaugurato 4 anni prima.

(tratto da www.teleborsa.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.