18 maggio 1910, la cometa di Halley e la fine del mondo

La Terra, nella notte tra il 18 e il 19, attraversa la coda della cometa di Halley lunga 25 milioni di km. La tecnologia non permette di capire bene il fenomeno che diffonde il panico in base ad alcune tesi sulla sua tossicità e agli articoli dei media che, per incrementare le vendite, sottolineano gli aspetti catastrofici di una probabile e imminente fine del mondo.

(Tratto da www.teleborsa.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.