19 dicembre 1972 – L’Apollo 17, l’ultima missione dell’uomo sulla Luna, rientra sulla Terra

Apollo 17 è stata l’undicesima e ultima missione con equipaggio umano del programma spaziale americano Apollo da parte della NASA. Il lancio del vettore Saturn V avvenne a Cape Canaveral il 7 dicembre 1972 alle 05:33:00 UTC con a bordo il Comandante Eugene Cernan, il pilota del Modulo di Comando, Ron Evans e il pilota del Modulo Lunare Apollo Harrison Schmitt (l’unico civile a calpestare il suolo lunare). Ad oggi si tratta dell’ultimo volo spaziale con equipaggio umano oltre l’orbita terrestre bassa e l’unico lancio notturno di tutto il programma. Schmitt rimane l’ultimo uomo ad aver messo piede sul suolo lunare, mentre Cernan l’ultimo ad averne lasciato la superficie.

L’Apollo 17 fu anche la terza missione di tipo J caratterizzata da un’intensa indagine scientifica della Luna sia dalla superficie sia dall’orbita lunare. Nonostante la somiglianza con le due precedenti missioni Apollo 15 e 16, gli obiettivi raggiunti e gli esperimenti effettuati, nonché la presenza di un geologo (Schmitt) a bordo, rendono questa missione unica rispetto alle altre.

Mentre Evans rimase in orbita lunare a bordo del Modulo di Comando, Cernan e Schmitt si fermarono poco più di tre giorni sulla superficie lunare nella valle di Taurus-Littrow, conducendo tre periodi di attività extraveicolare, occupati nella raccolta di campioni lunari e nell’impiego di strumenti scientifici. Cernan, Evans e Schmitt rientrarono il 19 dicembre dopo una missione della durata di circa 12 giorni.

La decisione di allunare nella valle di Taurus-Littrow è stata considerata come uno degli obiettivi primari della missione: analizzare materiale lunare dell’altopiano più vecchio dall’impatto che ha formato il Mare Imbrium e valutando le possibilità di un’attività vulcanica nelle vicinanze. La valle inoltre offriva una migliore copertura orbitale ed un efficiente utilizzo del rover lunare.

La missione supera anche vari record stabiliti dai voli precedenti, tra cui la più lunga permanenza sul suolo lunare, il tempo totale attività extraveicolare lunare, la più alta quantità di campioni raccolti, e il più lungo soggiorno in orbita lunare.

(fonte Wikipedia)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.