19 settembre 1952: Gli USA vietano a Charlie Chaplin il rientro in patria

Gli USA vietano a Charlie Chaplin il rientro in patria dopo un viaggio in Inghilterra. Mentre si trovava in viaggio il ministro della giustizia USA dispose che Chaplin, in quanto cittadino britannico, per rientrare nel paese avrebbe dovuto dimostrare di essere “idoneo” ad assumere la cittadinanza. Avutane notizia, Chaplin decise di stabilirsi in Svizzera.

Fonte www.teleborsa.it

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.