2 agosto 1980, strage alla Stazione di Bologna

Alle 10:25 un’esplosione nell’ala ovest della Stazione di Bologna, affollata di turisti in partenza, causa 85 morti e 200 feriti.

L’esplosivo, militare, è contenuto in una valigetta. I depistaggi, per far terminare le indagini, iniziano, in pratica, poche ore dopo l’evento e sono promossi dalla loggia massonica P2.

(tratto da www.teleborsa.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.