20 luglio 1865 – Nascono le Capitanerie di porto

Nascono le Capitanerie di porto: A vigilare da quasi un secolo e mezzo sulle coste italiane, sulla sicurezza in mare e sui traffici marittimi è il Corpo delle capitanerie di porto – Guardia costiera, dipendente dalla Marina Militare e operante come ufficio periferico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Subentrate nella gestione dei porti alle antiche magistrature del mare, le Capitanerie vennero istituite dal re Vittorio Emanuele II, con il regio decreto n. 2438 del 20 luglio 1865, firmato a Palazzo Pitti, nella Firenze allora capitale del Regno.
Nei decenni a venire assunsero sempre più il ruolo di autorità di controllo su tutto ciò che riguardava le attività portuali e marittime, affiancata ai compiti di polizia giudiziaria (nel contrastare ad esempio le violazioni al codice della navigazione) e di pronto intervento per il soccorso marittimo o per crimini commessi in mare.

Fonte Mondi.it

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.