20 maggio 1875 – Firma, da parte dei rappresentanti di 17 nazioni, della Convenzione del Metro con lo scopo di garantire misurazioni uniformi in tutto il mondo.

La Convention du Mètre, chiamata Convenzione del Metro in italiano e Metre Convention in inglese è un trattato internazionale sottoscritto da 17 stati il 20 maggio 1875 che ha stabilito le linee da seguire per la determinazione di unità di misura valide internazionalmente.

La Convention ha costituito tre organizzazioni con il compito di operare congiuntamente:

il Bureau International des Poids et Mesures (BIPM) – un centro internazionale di metrologia con sede a Sèvres, nei dintorni di Parigi;
la Conférence Générale des Poids et Mesures (CGPM) – riunione dei delegati di tutti gli stati membri che si riunisce ogni 4, 5 o 6 anni;
il Comité International des Poids et Mesures (CIPM) – comitato amministrativo che si riunisce ogni anno presso il BIPM.

Questo trattato è stato sottoposto a revisione nella sesta Conférence Générale nel 1921. Il numero degli Stati firmatari è cresciuto a 21 nel 1900, 32 nel 1950, 44 nel 1975, 48 nel 1997, 49 nel 2001 e 51 dal 2005. Alla Convention du Mètre va fatta risalire la definizione del Sistema internazionale di unità di misura, noto con la sigla SI, sistema di unità introdotto ufficialmente dalla Conférence Générale del 1960 ed oggi adottato ovunque come sistema di validità internazionale.

in atto gli Stati firmatari sono 55, oltre a 34 Stati associati.

(fonte Wikipedia)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.