22 giugno 1969, il fiume che prese fuoco

In lingua irochese il suo nome vuol dire “fiume tortuoso”. Un destino segnato, quello del Cuyahoga, uno dei più importanti corsi d’acqua dell’Ohio, negli Stati Uniti (alla sua foce sorge Cleveland). Il 22 giugno 1969, dopo alcuni episodi già in passato, il fiume prende fuoco. Sembra un paradosso della natura e invece è così. Il Cuyahoga è talmente inquinato (gas, oli) che letteralmente si incendia.

Il settimanale Time lo descrive come il fiume che “trasuda anziché scorrere”, in cui una persona “non annega ma si decompone”. La tragedia ambientale fa risvegliare una coscienza ecologica e porta ad accelerare la creazione dell’agenzia Epa, Environmental Protection Agency. Nel 1986 i fuochi dell’Ohio saranno cantati in “Cuyahoga” dai R.E.M.

(tratto da www.quotidiano.net)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.