22 giugno 1986, la mano de Dios

Solo Diego Armando Maradona poteva riuscirci: costringere a scegliere tra il gol del secolo – corsa di 60 metri in dieci secondi, sei avversari dribblati – e il furto del millennio…

Il 22 giugno 1986 l’Argentina vendica sul campo di pallone la sconfitta contro l’Inghilterra nella guerra delle Falkland, pardon Malvinas. Due gol: uno è la summa della tecnica e dell’estro del Pibe de Oro, l’altro è l’emblema dell’astuzia, dello sberleffo. Ai quarti di finale dei Mondiali che poi Maradona, cioè l’Argentina, vincerà, il piccolo Diego supera con l’inganno il portiere inglese Shilton: “è stata la mano de Dios”, si giustificherà beffardo il folletto di Lanus.

(tratto da www.quotidiano.net)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.