14 settembre 1978: Primo episodio di Mork & Mindy

«Nanonano». Saluta così il protagonista alieno della serie Mork & Mindy impersonato da un giovanissimo Robin Williams, la cui scalata al successo inizierà proprio da qui.
La sit-com, creata dallo sceneggiatore Gary Marshall (autore anche della fortunata serie Happy Days), è incentrata sulla storia d’amore tra il bizzarro alieno Mork, giunto sulla terra a bordo di un’astronave a forma di uovo, e la terrestre Mindy McConnel (alias Pam Dawber), che lavora in un negozio di strumenti musicali gestito dal padre e dalla nonna.
I vani tentativi della ragazza di far apprendere all’alieno le abitudini e i comportamenti degli umani daranno vita a situazioni esilaranti, destinate ad entrare nella storia dei telefilm insieme alle stranezze di Mork che si siede a testa in giù, beve con le dita e si veste alla rovescia. Il saluto “nanonano” diverrà familiare a generazioni di ragazzi e adulti, grazie all’omonima sigla firmata da Bruno d’Andrea.
Lo stesso Robin Williams confermerà successivamente in un’intervista che la serie tv era nata come spin-off (in italiano, serie costola) di Happy Days, dov’era apparso per la prima volta il personaggio di Mork, sceso sulla terra per rapire Richie Cunningham.
Trasmessa per quattro stagioni, “Mork & Mindy” risulterà una delle sit-com più amate dal pubblico americano. In Italia le prime due stagioni saranno trasmesse dalla Rai a partire dal 1979.

tratto da www.mondi.it

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.