25 maggio 2001: Erik Weihenmayer, di Boulder, diventa il primo non vedente a raggiungere la vetta del monte Everest

Erik Weihenmayer ha 46 anni, viene dal Colorado ed è l’unico non vedente che abbia raggiunto la vetta dell’Everest.

Un’impresa preparata e fortemente voluta, che si aggiunge ad una lunga lista che caratterizza gli oltre trent’anni della sua eccezionale carriera alpinistica e sportiva. Dopo la perdita della vista a tredici anni Erik ha deciso di sperimentare tutti gli sport che la retinoschisi non gli aveva mai permesso per il rischio di distacco delle retine. Oggi è tra i 150 alpinisti al mondo che hanno salito le “Seven Summits”, le cime più alte di ogni continente, E’ anche il primo alpinista non vedente che ha salito la parete sud della Marmolada.

Ultima impresa, nel 2014 la discesa in kayak del Fiume Colorado, attraverso il Gran Canyon, per 277 km guidato a distanza dall’amico Timmy O’Neal.

Fonte: http://www.bellunopress.it/

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.