26 luglio 1963 – Syncom 2, il primo satellite geosincrono del mondo, viene lanciato da Cape Canaveral su un vettore Delta B

26 luglio 1963 – Syncom 2, il primo satellite geosincrono del mondo, viene lanciato da Cape Canaveral su un vettore Delta B.

I tre primi satelliti Syncom erano veicoli spaziali sperimentali costruiti dalla struttura della Hughes Aircraft Company a Culver City, in California, da una squadra guidata da Harold Rosen, Don Williams e Thomas Hudspeth.

Tutti e tre i satelliti erano di forma cilindrica, con un diametro di circa 71 centimetri e un’altezza di circa 39 centimetri. Le masse alimentate dal pre-lancio erano 68 kg (150 libbre) e le masse orbitali erano 39 chilogrammi con un carico utile di 25 kg. Erano in grado di emettere segnali su due transponder a soli 2 W. Quindi, i satelliti Syncom erano in grado di trasportare solo una conversazione telefonica bidirezionale o 16 connessioni Teletype. A partire dal 25 giugno 2009, tutti e tre i satelliti sono ancora in orbita, anche se non funzionano più.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.