27 agosto 1952, tra Germania e Israele i soldi dell’oblio

In Lussemburgo terminano i negoziati per le riparazioni tra Germania Ovest e Israele. La Germania, otto anni dopo la fine del secondo conflitto mondiale, paga ad Israele 450 milioni di marchi tedeschi come riparazioni per l’Olocausto, e 3 miliardi di marchi al Congresso ebraico mondiale per compensare i sopravvissuti in altri paesi.

(tratto da www.teleborsa.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.