28 maggio 1974, a Brescia va di scena la viltà

Ore 10.00, Piazza della Loggia in Brescia, durante un comizio antifascista, nascosto in un cestino della spazzatura, esplode un chilogrammo di tritolo che causa la morte di 8 persone e il ferimento di altre 103. L’atto è riconducibile alla strategia della tensione messa in atto in Italia da gruppi eversivi. (Immagine: Bolo77)

(tratto da https://www.teleborsa.it/)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.