3 agosto 1958, primo viaggio sotto il Polo Nord

Un’impresa degna delle avventure raccontate da Jules Verne vede protagonista l’equipaggio del Nautilus SSN-571, primo sottomarino ad attraversare la calotta artica del Polo Nord. Un primato che bissa quello di essere il primo sottomarino militare a propulsione nucleare della storia.

Nella veste di capitano Nemo, il comandante William Robert Anderson. L’ufficiale 37enne insieme ai suoi uomini porta a termine una “missione impossibile”, superando enormi disagi legati alla forte pressione e al rischio di perdere l’orientamento a decine di metri di profondità sotto il ghiaccio.

Maturata in pieno clima da “guerra fredda”, l’impresa si prospetta come la risposta degli USA all’Unione Sovietica, dopo il precedente lancio del satellite Sputnik nello spazio. Utilizzato in operazioni militari nel corso della guerra fredda, il Nautilus diventerà più tardi un museo sottomarino della marina degli Stati Uniti, attraccato nel porto di Groton (Connecticut).

(tratto da http://www.mondi.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.