4 agosto 1783, in Giappone erutta l’Asama: 35.000 morti

L’eruzione piroclastica del monte Asama causa danni enormi a livello climatico. Le colate e le piogge di cenere e lapilli uccidono 1.400 persone. La cenere e i vapori espulsi nella stratosfera, provocano per 4 anni un calo della produzione agricola e una carestia per la quale muoiono oltre 20.000 persone.

(tratto da https://www.teleborsa.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.