446° anniversario dello sbarco di Don Giovanni d’Austria a Messina, il programma delle manifestazioni

di Giusi Mangione

In occasione del 446° anniversario dello sbarco di Don Giovanni d’Austria a Messina, l’Associazione “Aurora” in collaborazione con l’Autorità Portuale, con l’Agenzia delle Dogane, Ufficio Di Messina e con l’apporto di molte associazioni siciliane e di “oltre lo Stretto”, ha presentato nel salone di rappresentanza della Dogana l’articolato programma della manifestazione che dal 1 agosto coinvolgerà la città di Messina.

I primi a vedere i figuranti del Senato Messinese saranno i croceristi della nave “Meraviglia” della MSC. Di seguito giovedì 3 agosto nella piazzetta Lepanto, verrà presentato il “Cunto” dell’avventurosa storia di Scipione Cicala-Sinàm Pashà, il bambino messinese rapito dai turchi.Venerdì 4 agosto alle 12.00 al molo Colapesce è previsto l’arrivo della splendida “Signora del Vento”, un veliero a tre alberi di 85 metri, seconda solo all’Amerigo Vespucci. In dotazione all’Istituto nautico Giovanni Caboto di Gaeta, rappresenterà la nave con la quale Don Giovanni d’Austria approdò a Messina. In serata al Monte di Pietà il convegno: “Dallo scontro all’incontro. Nuovi percorsi mediterranei nel mare della Cultura”, lo spettacolo “Il Senato Messinese e le danze rinascimentali” a cura dell’Associazione Aurora e della Compagnia Rinascimentale della Stella e il racconto, a cura di Gaspare Balsamo de “Il Titanico scontro tra Don Giovanni e Alì Pashà raccontato da Miguel Cervantes”.

La giornata centrale della manifestazione sarà sabato 5 agosto. Alle 17.30 usciranno da Palazzo Zanca il Senato e la Nobiltà messinese, percorreranno la via Garibaldi fino al porticciolo “Marina del Nettuno”, poi si dirigeranno verso Largo Minutoli, dove assisteranno allo sbarco di Don Giovanni d’Austria dal Veliero “La Signora del Vento” accompagnato dalle Unità navali Istituzionali (Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto, Carabinieri e Polizia) che hanno dato il loro patrocinio all’evento e dalle imbarcazioni delle Marinerie Messinesi.

Altro momento di particolare interesse sarà il Palio marinaro che coinvolgerà quattro contrade marinare: Paradiso, Grotte, Pace e Paradiso case basse. La partenza dalla rada di Grotte è prevista alle 17:40.

La rievocazione dello sbarco di Don Giovanni d’Austria è l’occasione per riportare alla memoria la centralità della città di Messina, che era punto di riferimento e crocevia di culture diverse, sempre nel nome dell’accoglienza. In tal senso, è previsto uno spettacolo musicale organizzato da un gruppo di migranti ospiti dei centri di accoglienza della città di Messina.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.