6 luglio 1994 – Forrest Gump debutta nelle sale americane

Forrest Gump debutta nelle sale americane: Non è insolito ascoltare nella lingua parlata di ogni paese frasi come «Stupido è chi lo stupido fa» e «La vita è uguale a una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita». Piccole pillole di saggezza che danno la misura di quanto sia presente nella memoria collettiva il romantico personaggio di Forrest Gump, protagonista dell’omonimo film di Robert Zemeckis.

A conquistare la gente sono l’ingenuità del suo fiducioso approccio con il mondo esterno e l’animo generoso, leggero come quella piuma portata dal vento che si posa ai suoi piedi, all’inizio del film. È lo stesso Forrest, da adulto, a raccontare la sua storia fin da bambino e a ripercorrere attraverso l’intramontabile amore per Jenny, un trentennio di storia americana da Elvis alla guerra in Vietnam, passando per il presidente Kennedy.

Liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Winston Groom (1986), il film uscì nelle sale a luglio del 1994, registrando in seguito incassi da record (680 milioni di dollari). Un successo coronato nel 1995 da sei Oscar, tra cui quello di miglior attore protagonista assegnato a Tom Hanks, il secondo di fila dopo quello per Philadelphia.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.