8 novembre 1977, l’archeologia greca ritrova Filippo

L’archeologo greco Manolis Andronikos, professore della Università Aristotele di Tessalonia, scopre la tomba di Filippo II, re macedone del IV secolo A.C. e padre di Alessandro Magno. Il ritrovamento è fatto nel paesino di Vergina, nella Macedonia centrale, e porta alla luce un tesoro di conoscenze senza pari sulla storia greca.

(tratto da www.teleborsa.it)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.