A Galati Mamertino la III edizione del Festival del giornalismo enogastronomico

di Giusi Mangione

festival-del-giornalismo-enogastronomicoA Galati Mamertino, dall’11 al 13 novembre, si svolgerà la terza edizione del Festival del giornalismo enogastronomico. Gli incontri, organizzati dall’Associazione Network in collaborazione con Comune di Galati Mamertino, Unioncamere Sicilia, Credito siciliano e l’azienda locale De Gusto, avranno come tema di riflessione “Il futuro è local”.

È indiscutibile la bontà dei prodotti nebroidei dalla provola, al suino nero, al pane; incantevoli i paesaggi, innumerevoli le possibilità di escursioni, ma, in definitiva, sono “tesori” che debbono entrare in un circuito economico ampio e sistemico per fare del “local” il fulcro, vero e stabile, dello sviluppo.

Il Festival edizione 2016 presenta un programma articolato e corposo di incontri e dibattiti indirizzati non solo ai giornalisti, ma anche agli imprenditori, ai politici e agli economisti e a tutti coloro che vogliono conoscere meglio l’evoluzione dello splendido territorio nebroideo.

Venerdì 11, dopo i saluti del Sindaco di Galati Dott. Nino Baglio e del Vice-Presidente Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Santino Franchina, i lavori inizieranno con il tema “Tra filiera e innovazione. Prospettive di sviluppo locale”, ne parleranno il Segretario Provinciale della CISL (Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori) Tonino Genovese, il Sindaco di Longi Alessandro Lazzara, il Presidente del GAL (Gruppo di azione locale) Nebrodi Plus Francesco Calanna, il consulente e project manager Dott. Vincenzo Cordone, il Presidente dell’Unione dei Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Patti Giuseppe Bruno, l’economista Michele Limosani, il Segretario generale di Unioncamere Sicilia Santina Vaccaro e il ricercatore dell’Università degli Studi di Palermo Carmelo Galati Tardanico.

A seguire l’“Editoria 4.0. Raccontare l’economia che cambia” con la partecipazione di Alfredo Pecoraro dell’ANSA (Agenzia Nazionale Stampa Associata), di Giacomo Di Girolamo (“Il Mattino di Sicilia”), di Nino Amadore (“Il Sole 24ore”), di Antonio Fraschilla (“La Repubblica”) e di Salvatore Granata (ambientalista).

“Sottosopra. Come rimettere la Sicilia sulle sue gambe” di Davide Faraone e “Lacrime di sale”, scritto dal medico di Lampedusa Pietro Bartolo saranno i due libri che offriranno spunti di riflessione sulla situazione dell’Isola e sulle prospettive future.

mandolini
Cd del gruppo “I mandolini dei Nebrodi”

La serata si concluderà con degustazioni di prodotti locali e l’accompagnamento musicale del gruppo “I Mandolini dei Nebrodi”. 

Sabato 12, alle ore 9:30 i cambiamenti del marketing territoriale saranno oggetto dell’incontro “Da Facebook all’infinito” a cui parteciperanno Biagio Semilia, amministratore della Serverstudio Srl, Carlo Ramo, fondatore dell’Agenzia pubblicitaria “Strategica”, Tony Siino, blogger ed esperto di comunicazione, Maurizio Scaglione, Presidente della Fondazione “Il Mediterraneo”, Massimo Costantino, dell’Agenzia Pubblicitaria “Acquaweb”, e Paolo Salerno, Presidente dell’Associazione “Trapani Welcome”.

Alle ore 11, “Verso il biodistretto dei Nebrodi”, le cui prospettive di cambiamento saranno analizzate dal Sindaco di Mirto Maurizio Zingales, dal Presidente dell’Associazione Nazionale “Città del Bio” Antonio Ferrentino, dal membro della Commissione per l’Agricoltura e lo Sviluppo rurale al Parlamento europeo Michela Giuffrida, e da Giuseppe Ricciardo, dell’Ufficio Intercomunale di Sant’Agata di Militello – Assessorato Agricoltura.

Nel pomeriggio alle ore 15:30. il tema della filiera corta “Dal produttore al Consumatore” verrà discusso dal Presidente del Parco dei Nebrodi Dott. Giuseppe Antoci, dal Presidente di Legacoop Agroalimentare Sicilia Pino Gullo, dal Sindaco di Capri Leone e On. all’Ars Bernadette Grasso, dal Sindaco di San Salvatore di Fitalia Rosario Ventimiglia e dal Presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Messina Felice Genovese.

Alle 17:30, Stefano Goracci, titolare e socio-fondatore dell’Associazione “La tavola italiana”, Francesco Sottile, Vice-Presidente di “Slow Food Sicilia”, Beniamino Sciacca, Presidente dei Giovani di Confagricoltura, Nino Tilotta, esperto di fondi europei, Manfredi Barbera, imprenditore, Anna Martano, direttrice dell’Accademia siciliana di enogastronomia, e Sabrina Gianforte, imprenditrice, si confronteranno sul tema “Costruire reti di imprese e alleanze”; alle 18:30 per i “Dialoghi al caminetto” Salvo Toscano presenterà il suo volume “Falsa testimonianza”.

La seconda giornata si concluderà con una degustazione di prodotti locali.

mangalaviti
Case Mangalaviti

Domenica 13 novembre, giornata conclusiva del Festival è prevista un’escursione alle Case Mangalaviti organizzata dall’Associazione Naturalistica “La Stretta” di Longi ed una degustazione di prodotti tipici locali al Ristorante “Portella Gazzana”. Alle ore 19.00 appuntamento a Frazzanò per la degustazione nell’ambito del Concorso enogastronomico “miglior piatto”.

In conclusione, è importante ricordare che quest’anno, a Galati Mamertino, è stata inaugurato l’Incubatore di Imprese dei Nebrodi, prezioso strumento creato con i fondi dell’Unione Europea con la finalità di favorire lo sviluppo imprenditoriale, anche attraverso accordi e collaborazioni, per esaltare la forza e le potenzialità del territorio nebroideo. L’intento correlato, di fondamentale importanza, è di combattere mafia e l’illegalità. Sono passi importanti verso lo sviluppo.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.