A Montalbano Elicona il convegno su “Legislazione sull’immigrazione tra diritto dell’emergenza politica e sociologica”

Montalbano Elicona

locandina-convegno-legislazione-immigrazioneSi svolgerà sabato 26 novembre, a partire dalle ore 9.30 presso il castello Federico II di Montalbano Elicona, l’incontro formativo su “Legislazione sull’immigrazione tra diritto dell’emergenza politica e sociologica”, organizzato dal Comune in collaborazione con il Centro Studi del Mediterraneo, l’A.I.G.A. (Associazione Italiana Giovani Avvocati) e gli Ordini degli avvocati di Messina, Patti e Barcellona Pozzo di Gotto.

Il meeting sarà aperto dalla presentazione e dai saluti del sindaco dott. Filippo Taranto, del presidente del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto dott. Giovanni De Marco, del presidente dell’Ordine degli avvocati di Barcellona Pozzo di Gotto avv. Francesco Russo e del presidente A.I.G.A. sezione di Barcellona Pozzo di Gotto avv. Antonino Maio.

A coordinare i lavori sarà il procuratore della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto dott. Emanuele Crescenti mentre ad illustrare le tematiche del seminario saranno il procuratore della Repubblica aggiunto ad Agrigento dott. Ignazio Fonzo, il Contrammiraglio M.M. – Comandante Direzione Marittima di Catania dott. Nunzio Martello, il Commissario Capo – Ufficio Immigrazione e Stranieri Questura Messina dott.ssa Adalgisa Di Brisco, il procuratore della Repubblica aggiunto a Messina dott.ssa Giovannella Scaminaci, il presidente Ass.Pe.93-Camera Minorile avv. Antonino Centorrino, il V.P. Centro Studi del Mediterraneo dott.ssa Silvana Di Girolamo ed il direttore dell’I.T.E.T. “E. Fermi” di Barcellona Pozzo di Gotto prof.ssa Antonietta Amoroso, scuola che ha sostenuto al Senato un disegno di legge sulla creazione di una rete di accoglienza familiare per i minori stranieri non accompagnati.

Da alcuni anni l’Italia sostiene una pressione migratoria di proporzioni ed intensità sempre maggiori che, ad inizio del 2015, ha fatto registrare un flusso di 26.218 richiedenti asilo, di cui il 6,4% composto da minori stranieri non accompagnati.

Molti stranieri sono sbarcati a seguito di operazioni di salvataggio ed in stato di vulnerabilità psico-fisica, tali da renderli facili prede di violenza e sfruttamento da parte della criminalità organizzata.

Così la strategia nazionale di intervento nel settore asilo è orientata ad una ridefinizione del sistema di accoglienza che consenta il passaggio da una gestione emergenziale del fenomeno ad una messa a regime degli interventi attraverso la realizzazione di un modello di accoglienza flessibile e multilivello che coinvolga Regioni ed Enti locali.

Per favorire una più efficace pianificazione ed attuazione delle attività previste, è stato istituito un Fondo Europeo per i Rifugiati 2008-2013, con cui sono stati finanziati 149 progetti che garantiscono l’autonomia, la sicurezza e l’inserimento nel mondo lavorativo dei destinatari.

In linea con gli obiettivi del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) e rispondendo all’esigenza di rafforzare il sistema dei servizi di prima e seconda accoglienza su tutto il territorio nazionale, il Comune di Montalbano Elicona ha predisposto, in collaborazione con il Centro Studi del Mediterraneo (CESMED) di Palermo ed il Comune di Acate (Rg), un intervento di aggiornamento indirizzato agli operatori della pubblica amministrazione, per ampliare la capacità degli uffici che offrono servizi all’utenza straniera.

A tutti i partecipanti saranno accreditati tre punti sulla Formazione Permanente dell’Avvocatura.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.