Accordo tra l’Università di Messina e la Union Internationale Motonautique

dall’inviato Giuseppe Spanò

Il Rettore dell’Università degli Studi di Messina, Prof. Salvatore Cuzzocrea, ed il Presidente della Union Internationale Motonautique (UIM), Raffaele Chiulli, hanno firmato un importante accordo di collaborazione per lo sviluppo congiunto di diversi programmi e attività.

L’UIM, che è membro del GAISF e dell’Associazione delle federazioni sportive internazionali riconosciute dal CIO (ARISF), governa lo sport della motonautica in tutto il mondo dove la tecnologia è un aspetto fondamentale. In quanto tale, l’UIM aveva già accreditato i Laboratori di Design Nautico e Industriale dell’Ateneoi di Messina.

Il Presidente UIM e GAISF Raffaele Chiulli, si sono assicurati questo storico accordo di collaborazione per assicurare una più stretta collaborazione in futuro. Le due organizzazioni lavoreranno insieme su seminari tecnici e scientifici, programmi di insegnamento congiunti, attività e progetti di ricerca, pubblicazioni e trasferimento di conoscenze e tecnologie. Verranno inoltre realizzati programmi e attività per ricercatori, dottorandi e laureati.

“Sono lieto che una tra le più antiche istituzioni sportive al mondo, con un secolo di storia, come l’UIM – ha dichiarato Il Presidente di GAISF e UIM Raffaele Chiulli – abbia siglato questo accordo di collaborazione con l’Università degli Studi di Messina. A tal proposito, sono già in atto sinergie concrete tra le due istituzioni. Ad esempio, i test di verifica sulla cella di sicurezza dell’imbarcazione da regata Tommy One sono stati condotti dai laboratori di Design Nautico e Industriale del Dipartimento di Ingegneria dell’Università. Questi test sono stati fondamentali per consentire alla barca Tommy One (struttura in Kevlar e PVC espanso, peso 7.000 kg, lunghezza 14,6 metri, due motori Seatek twin-turbo diesel da 10.300 cc e 950 cavalli ciascuno) di stabilire un nuovo record mondiale UIM nelle acque tra Messina e l’isola di Vulcano. Un incredibile 70 miglia tra Messina-Vulcano-Messina è stato percorso in soli 51 minuti e 54 secondi. È stato un onore per me sventolare la bandiera a scacchi a Schepici e Montavoci, i piloti di Tommy One, quando è stato raggiunto il nuovo record mondiale della categoria Navigazione da diporto”.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.