Al Parco Horcynus Orca il “SUD.O.RE festival”

di Giuseppe Spanò

Dal 7 al 13 agosto, al Parco Horcynus Orca di Messina, “SUD.O.RE festival” unirà danza, musica e fotografia subacquea. Ispirato alla tradizione, attraverso l’arte, coinvolge realtà locali e protagonisti nazionali, celebrando la ricchezza di questa terra.

Il progetto Sud.O.re nasce dall’idea di due giovani messinesi, Giulio e Roberta Cassisa che, pur avendo continuato gli studi altrove, custodiscono un forte legame con le loro radici. Arricchiti dalle esperienze maturate, ritornano con un nuovo sguardo su Messina per proporre un festival che fonde danza, musica, arti visive e fotografia subacquea. Da questo proposito deriva il nome: Sud Oculi Redeuntes, occhi che ritornano al sud.

SUD.O.RE si svolgerà nei giorni in cui la città si prepara ad accogliere un evento sacro, la Vara, una festa storico-religiosa molto cara ai messinesi che coinvolge un vasto pubblico per fede, arte, tradizione, dolore e amore.

Un appuntamento che esalta non solo lo spirito ma anche il corpo, nello sforzo dei trainanti e nella fatica di coloro che seguono il percorso della processione. L’obiettivo è di andare oltre il racconto religioso verso la celebrazione di Maria come donna simbolo di tutte le sfumature del femminile tramite il linguaggio universale dell’arte. Grazie alla collaborazione con la fondazione Horcynus Orca, il festival radunerà il pubblico in un luogo che rispecchia l’anima della città: Capo Peloro, crocevia di incontri passati, presenti e futuri.

Nell’arco di una settimana, SUD.O.RE offrirà una ricca programmazione serale e prestigiose masterclass mattutine. Il palinsesto prevede l’incontro tra le compagnie di danza nazionali e coreografi del territorio, concerti e mostre di artisti in sinergia con associazioni locali.

Partner del festival è il Circolo Ricreativo Sportivo “San Paolo”: nato nel 1989 e formato da appassionati del mondo sommerso, è affiliato alla F.I.P.S.A.S. e partecipa alle iniziative di Marevivo, Legambiente Arci ed enti internazionali come il N.U.R.C., allestendo mostre di fotografia subacquea ed organizzando eventi sulle problematiche dell’ambiente marino.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.