Al Teatro Vittorio Emanuele II la personale del Pittore Angelo Savasta: “Da Eolo a Sirio”

Venerdì 30 novembre alle ore 18, nei saloni espositivi del Teatro Vittorio Emanuele è stata inaugurata la personale del Pittore Angelo Savasta “Da Eolo a Sirio”.

La Mostra, curata da Giuseppe La Motta nell’ambito del progetto “Opera al Centro”, è stata presentata dal critico e storico dell’arte Mosè Previti. Potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, sino all’11 dicembre nelle fasce orarie  10/13 – 16/19.

Angelo Savasta ha il profilo ulissiaco dell’eterno viaggiatore. Un irrequieto giovanile entusiasmo lo anima mentre racconta delle sue molte passioni. L’artista polarizza i temi della sua ricerca: dall’infinitamente grande all’infinitamente piccolo. Precipitiamo per atterrare morbidamente sulla tela del ragno: il regno molecolare ci accoglie. Un altro salto nell’ignoto, un altro territorio sconosciuto che Savasta esplora con la consueta curiosità verso i mostri ciclopici, guardiani delle dimensioni atomiche. Allora diventa evidente che Savasta non sta cercando Itaca del buon riposo, la sua arte è un abbandono definitivo al movimento del viaggio in tutte le possibili direzioni. L’arista non sembra stancarsi mai del suo “remo” creativo, guardando sempre oltre, porta lo spettatore in una parabola cosmica che custodisce il senso della vita.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.