“Contaminazioni fest”, al Monte di Pietà quattro giornate dedicate alle popolazioni del Rwanda

di Gaetano Catanzaro

anymorePresentata a Palazzo dei Leoni la “Contaminazioni fest”, l’iniziativa promossa dall’associazione Anymore Onlus per sostenere i progetti in Africa.

Il presidente dell’associazione Antonio Spignolo, insieme a Pietro Bellinghieri e Domenico Siracusano, ha illustrato le attività dell’associazione ed in particolare il progetto “Fair Play – Sport for Rwanda” attivato da Anymore Onlus a Kigali per promuovere percorsi di volontariato internazionale e scambio interculturale attraverso la pratica sportiva.

contaminaizoni1Il Rwanda è un paese tristemente notato per il genocidio del 1994, uno dei più spaventosi massacri del nostro tempo, che ha provocando la morte di oltre 800mila persone, tra Tutsi e Hutu moderati. Spesso si usa il termine di guerra tribale fra le etnie Hutu e Tutsi ma in realtà si è trattato di una lotta per il potere.

Prima del periodo coloniale essere anymore-locandinaHutu o Tutsi non faceva alcuna differenza in Rwanda, le cose cominciarono a cambiare quando le potenze coloniali misero i due popoli uno contro l’altro.

Il progetto è finalizzato all’apertura di nuove prospettive di integrazione e di riscatto sociale per i giovani, le scuole ed i villaggi, attraverso l’attività sportiva, in particolare il calcio, il basket e il volley (sport già fortemente conosciuti e praticati in Rwanda) con la novità dell’ hockey su prato (che ha riscosso un grandissimo successo) e dell’atletica leggera.

Ciascuno può aderire con una donazione anche di modestissima entità a sviluppare il percorso di crescita di popolazioni fin qui emarginate da povertà e violenze.

“Contaminazioni”, ovvero integrazioni e scambi tra le culture, si svolgerà nella suggestiva cornice del Monte di Pietà in due tornate nei giorni 7 e 8 dicembre la prima, il 22 e il 23 dicembre la seconda, con una serie di eventi, laboratori, mostre, musica, dibattiti che vedranno coinvolti Enti, associazioni, scuole, nel segno della solidarietà e della coesione tra le culture e tra i popoli.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.