13 aprile 1111: Enrico V Re di Germania viene incoronato Imperatore del Sacro Romano Impero

Enrico V Re di Germania e imperatore del Sacro romano impero (n. 1081-m. Utrecht 1125). Figlio di Enrico IV, unitosi al fratello Corrado (1104) ottenne l’abdicazione del padre, e nel 1106 divenne re. Quando il Concilio lateranense del 1110 condannò l’investitura ecclesiastica da parte dei laici, Enrico V scese in Italia e si fece incoronare imperatore (1111). Ma appena Enrico V ebbe lasciata l’Italia, il papa ritirò le concessioni fatte (1112) e gli lanciò la scomunica, mentre in Germania serpeggiava la rivolta dei grandi signori.

Enrico V tornò in Italia nel 1115 per rivendicare i beni feudali che la contessa Matilde aveva lasciato alla Chiesa; morto Pasquale II, nel 1118 occupò Roma e fece eleggere l’antipapa Gregorio VIII contro Gelasio II. I principi tedeschi minacciarono Enrico V di deposizione se non si fosse riconciliato con la Chiesa; l’accordo fu raggiunto con Callisto II nel Concordato di Worms (1122), che pose fine alla lotta delle investiture.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.