Fiorella Mannoia, Live Estate 2018 a Taormina

di Giuseppe Spanò

Fiorella Mannoia farà tappa il 22 luglio al Teatro Antico di Taormina con il tour “Live Estate 2018”.

Sul palco porterà tutti i suoi grandi successi, i brani dell’ultimo album “Combattente” e le canzoni che hanno costellato il suo repertorio dal vivo, per una scaletta che sarà come sempre ricca di momenti intensi, di sorrisi e di emozioni.

Fiorella sarà accompagnata dalla sua band: Davide Aru alla chitarra, Diego Corradin alla batteria, Claudio Storniolo al pianoforte e alle tastiere, Luca Visigalli al basso e Carlo Di Francesco, alle percussioni e alla direzione musicale.

Per Fiorella Mannoia si è appena conclusa una stagione straordinaria lunga quasi due anni che l’ha vista calcare i palchi di tutta Italia, d’Europa e Oltreoceano con 101 date, con il successo dell’album “Combattente”, il secondo posto al Festival di Sanremo 2017 con “Che sia benedetta”, il ruolo da protagonista al cinema nel film “7 minuti” di Michele Placido, il debutto televisivo con il one woman show “Un, due, tre…Fiorella!”, che ha sorpreso tutti e ottenuto un boom di ascolti, la direzione artistica della strepitosa serata evento “Amiche in Arena”, contro la violenza sulle donne.

Aveva dichiarato che si sarebbe completamente fermata, Fiorella, per dedicarsi a nuova musica e nuovi progetti, ma a grande richiesta ha deciso di tornare sul palco per questi imperdibili live estivi che faranno come sempre entusiasmare il pubblico.

“Ho cercato di andare incontro a tutti, tra le mie canzoni del passato e quelle del presente una scelta va fatta certo. Canto sicuramente alcune canzoni del nuovo album Combattente, ma ad esempio anche tutti i brani con i quali sono andata a Sanremo, e li racconto sul palco. Ho messo chiaramente Quello che le donne che non dicono e Il cielo d’Irlanda che non possono mai mancare, e anche diversi brani di grandi cantautori che negli anni ho cominciato a sentire anche un po’ mie”.

Si tratterà dell’evento più importante della campagna di raccolta fondi 2018 organizzata dal Consiglio Italiano per i Rifugiati. Il concerto vuole accendere i riflettori su uno dei temi più attuali e tragici degli ultimi tempi.

Guardiamo Oltre le Frontiere è un progetto che il CIR ha pensato proprio per raccogliere fondi necessari ad assistere 500 rifugiati e sottrarre alla violenza i soggetti più svantaggiati (bambini, donne e vittime di tortura) in Libia. Il CIR vuole fornire, con questo programma, non solo assistenza alle persone più deboli che vivono in Libia, ma soprattutto protezione ai rifugiati che si trovano nel paese, anche all’interno dei centri di detenzione, affinché sia garantita la tutela dei diritti umani ed affinché i soggetti più vulnerabili siano identificati, portati all’esterno ed avviati ai corridoi umanitari verso l’Europa.

Come spiegato dal presidente del CIR Roberto Zaccaria, l’appuntamento con la musica di Fiorella Mannoia sarà un momento “speciale e di grande spessore umanitario” che non a caso andrà in scena in “una bellissima ‘terrazza’ proiettata sul quel Mar Mediterraneo nel quale tante persone in fuga hanno perso la vita cercando migliori condizioni di vita“. L’obiettivo è sensibilizzare il pubblico sulla condizione di uomini e donne che in Libia si vedono negati anche i diritti umani più essenziali, con l’invito ad agire per trovare nuove rotte di salvezza che non siano i viaggi della morte nel Mediterraneo.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.