I ciliegi in fiore e l’enigma di un quadro di Vincent Van Gogh

 

Il 15 maggio 1990, il Ritratto del dottor Gachet di Vincent Van Gogh viene battuto all’asta per la cifra record di 82 milioni e mezzo di dollari. È la notizia che oggi riportiamo nella rubrica “Almanacco”, ad essa colleghiamo un libro avvincente della scrittrice Matilde Asensi,”Sakura”.
La storia parte dall’acquisto del quadro indaga attraverso una ricostruzione romanzata di un enigma ancora irrisolto, ovvero la scomparsa del quadro. L’acquirente del “dottor Gachet” è il magnate giapponese Ryoei Saito. Ma il governo nipponico, per quanto fiero del suo illustre cittadino, decide di imporgli una tassa esorbitante per il possesso del quadro. Saito, indignato, annuncia alla stampa internazionale che il destino dell’opera è di sparire con lui. E l’annuncio diventerà realtà nel 1996 quando, alla sua morte, del quadro si perdono le tracce, forse bruciato insieme alle spoglie del suo vendicativo proprietario. Per venticinque anni su questo mistero si sono versati letteralmente fiumi di inchiostro, le speculazioni si sono avvicendate senza sosta. Ed è per risolvere questo enigma che entrano in scena i cinque personaggi protagonisti di questo romanzo. La bella pittrice italiana Gabriella, il mercante d’arte olandese Hubert, lo street artist inglese Oliver, l’infermiera francese Odette e infine John, un energumeno tuttofare del Michigan. Non si sono mai visti prima, ma ciascuno di loro si è presentato alla galleria d’arte parigina nel caldo agostano dopo aver ricevuto un misterioso invito, e soprattutto un generoso versamento sul conto corrente. Hanno poco a che spartire, i membri di questa strana squadra, ciascuno però con una skill utile a risolvere il giallo del capolavoro scomparso. Da Parigi voleranno fino in Giappone dove, all’ombra dello spirito irrequieto di Saito, incontreranno difficoltà insormontabili, situazioni sinistre in un viaggio di formazione che cambierà per sempre le loro esistenze. Dall’autrice bestseller di romanzi storici d’avventura, ecco la narrazione coinvolgente di uno dei più intriganti misteri del mondo dell’arte in cui la tradizione della cultura giapponese si intreccia magicamente con la pittura degli impressionisti, le incisioni dell’ukiyo-e e l’ispirazione dell’arte urbana. I suoi colori hanno la forza e il carattere dei protagonisti, mentre sullo sfondo i sakura, i ciliegi in fiore, appaiono come una straordinaria allegoria della bellezza e della fugacità della vita.

L’Autrice
Matilde Asensi (Alicante, 1962) è una scrittrice spagnola. Le sue opere sono caratterizzate da una predilezione per le avventure di carattere storico-archeologico, nella cui composizione l’autrice ricorre ampiamente alla sua notevole erudizione.
Romanzi con Ottavia Salina
L’ultimo Catone (El último Catón, 2001) (Sonzogno, 2005 – Bur, 2008)
Il ritorno di Catone (El regreso del Catón, 2015)
Romanzi con Martín Ojo de Plata
Terra ferma (Tierra Firme, 2007) (Rizzoli, 2008 – Bur, 2009)
La vendetta di Siviglia (Venganza en Sevilla, 2010) (Rizzoli, 2010 – Bur, 2011)
La congiura di Cortés (La Conjura de Cortés, 2012) (Rizzoli, 2012 – Bur, 2013)
Altri romanzi
La camera d’ambra (El salón de ámbar, 1999) (Rizzoli, 2009 – Bur, 2010)
Iacobus (Iacobus, 2000) (Sonzogno, 2005 – Bur, 2009)
L’origine perduta (El origen perdido, 2003) (Sonzogno, 2006 – Bur, 2008)
Tutto sotto il cielo (Todo bajo el cielo, 2006) (Sonzogno, 2007 – Bur, 2009)
Sakura (Sakura, 2019) (Solferino, 2019)
Fonte wikipedia

Giusi Mangione

 

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.