I Luoghi del Cuore: Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare

Ognuno di noi è emotivamente legato a luoghi unici che rappresentano una parte importante della nostra vita e che vorremmo fossero protetti per sempre. Preparati a votarli e con i Luoghi del Cuore potrai assicurare loro un futuro. Per sempre, per tutti.

È iniziata la decima edizione de I Luoghi del Cuore, il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare. Fino al 15 dicembre si potrà votare per i luoghi che ci hanno emozionati e per salvarli. Si potrà votare più luoghi, ma per ognuno si potrà esprimere solo un voto. Si segnalano due classifiche speciali: la classifica dedicata all’Italia sopra i 600 metri e quella dedicata ai luoghi storici della salute.
Finché l’emergenza non sarà passata, il FAI invita a votare via web grazie ai tanti strumenti digitali che posso essere scaricati da ogni scheda luogo.
La partecipazione al Censimento è gratuita e aperta a tutti, possono partecipare maggiorenni, minorenni, stranieri, italiani, enti pubblici, enti privati e scuole (attraverso un modulo di raccolta firme dedicato agli istituti scolastici).
Verifica se il tuo Luogo del Cuore è già presente sul sito. Inizia qui la ricerca. Se sono già presenti, puoi arricchire la scheda con foto e testo. Se non sono presenti, aggiungili tu. Ora sei pronto per votarli e farli votare!
In ogni edizione, a fronte della presentazione di un progetto da concordare con il FAI, vengono stanziati contributi a favore dei seguenti luoghi. I contributi (che potranno essere erogati solo a enti senza scopo di lucro e a enti pubblici, non a persone fisiche o enti profit) saranno così suddivisi:
I 3 vincitori:
50.000€ primo classificato
40.000€ secondo classificato
30.000€ terzo classificato
Il vincitore della classifica speciale 20.000€
Tutti i luoghi sopra i 50.000 voti 5.000€ .
Il luogo che raccoglie più voti online (a esclusione dei primi 3) sarà oggetto di un video promozionale realizzato da un operatore professionale incaricato dal FAI.
Inoltre, a fine censimento, tutti i luoghi con almeno 2.000 voti possono partecipare al Bando per la selezione degli interventi. Le richieste possono prevedere: l’erogazione di un contributo economico (massimo 30.000 euro e necessario un cofinanziamento) oppure un’istruttoria presso gli Enti di tutela.

Giusi Mangione

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.