Il Teatro Vittorio Emanuele lancia il “Progetto Residenze Autonome Teatrali – Culture and performing arts”

Rendere protagonisti i talenti made in Messina, accogliere nuovi linguaggi teatrali, proposte di musica, prosa e arti performative, abbracciare le compagnie teatrali e culturali del territorio: è il senso dell’avviso che il Vittorio Emanuele ha pubblicato e che prevede la possibilità di esibirsi nel teatro della Città nel periodo ottobre/novembre di quest’anno.

“Il progetto denominato Residenze autonome teatrali – Culture and performing arts” – spiega il presidente Orazio Miloro – ha l’obiettivo di coinvolgere e valorizzare le tante realtà della provincia di Messina che lavorano nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e offrire loro l’occasione di andare in scena in un importante palcoscenico e farsi conoscere da un pubblico ancora più ampio. Questo, soprattutto, in un particolare e delicato momento che il mondo della cultura sta vivendo”.

Un’iniziativa che mira alla ricerca di nuovi linguaggi espressivi che, dalla messa in scena, possano portare modi nuovi di fare e guardare teatro. Un incontro tra le arti performative, una contaminazione tra linguaggi, drammaturgie e tecnologie affinché tutto avvenga in una costante ricerca di possibili nuove energie culturali e teatrali.

“Si tratta di un progetto sperimentale di ricerca – evidenzia il sovrintendente Gianfranco Scoglio – che si compone delle proposte che affrontino il tema della sicilianità ed abbiano al loro interno l’analisi della contemporaneità sociale, culturale e artistica, e la contaminazione tra vari generi volti alla scoperta e creazione di nuovi linguaggi, possibilmente compatibili con la comunicazione digitale”. Verranno selezionati cinque progetti legati al territorio. Ogni spettacolo avrà due giornate a disposizione, entrambe di messa in scena. All’interno di una di queste, la compagnia incontrerà gruppi di giovani cui raccontare il proprio percorso, le suggestioni e i processi culturali messi in atto in quel progetto specifico. Le Compagnie interessate potranno proporre spettacoli in coerenza con la linea artistica succitata; saranno preferiti gli spettacoli mai rappresentati nel Comune di Messina. I progetti saranno selezionati da una Commissione composta dai Direttori Artistici Simona Celi e Matteo Pappalardo e dal Sovrintendente che la presiede.

La Commissione procederà alla redazione di un programma delle rappresentazioni che sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio di Amministrazione. Alle compagnie selezionate verrà proposto un contratto i cui dettagli sono disponibili all’interno dell’avviso pubblicato su www.teatrovittorioemanuele.it

Per partecipare è necessario inviare entro 7 giorni dalla pubblicazione del bando (teatrodimessina@pec.enya.it): scheda tecnica dello spettacolo; breve sinossi; note di regia; video e/o foto (non sono obbligatorie); dati del referente: nome, cognome, telefono, e-mail.

Giusi Mangione

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.