L’8 marzo… in Galleria

di Anna Giuffrè

E’ già dal 2013, che il Servizio Cultura della Città Metropolitana di Messina organizza, un evento per celebrare della Giornata della Donna. Ogni 8 marzo, la splendida location della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lucio Barbera” modifica il suo assetto, tipicamente espositivo, trasformandosi in versatile contenitore culturale nel pieno centro cittadino, come consuetudine anche per ogni altro evento culturale. L’iniziativa ha come principale, ma non esclusivo, interlocutore la popolazione studentesca cittadina; gli alunni, infatti, sono parte attiva dell’evento contribuendo con i loro elaborati.

Maria Costa

Nel 2013, l’incontro iniziale dedicato alla poesia femminile del Novecento, non poteva che avere come protagonista la poetessa messinese Maria Costa (morta nel 2016) depositaria di racconti e tradizioni della cultura popolare messinese, che ha recitato alcune sue poesie declamando i suoi versi in dialetto con straordinaria capacità evocativa. Proprio grazie alla valorizzazione del dialetto si è potuto intrecciare l’importante tema dell’identità culturale presso le giovani generazioni. (photogallery)

Alda Merini

Nel 2014 sulla figura di Alda Merini ha relazionato il Prof. Giuseppe Rando, Ordinario di Letteratura Italiana dell’Università di Messina, soffermandosi, in particolare, sull’ importanza della poesia della Merini nella letteratura italiana contemporanea. A seguire un recital di poesie di Alda Merini interpretate da Paola Miraglia. Alla manifestazione hanno partecipato studenti del Liceo Classico Maurolico, del Liceo Scientifico Archimede e dell’Istituto Tecnico Jaci di Messina.

A tutte le donne

Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso
sei un granello di colpa anche agli occhi di Dio
malgrado le tue sante guerre per l’emancipazione.
Spaccarono la tua bellezza e rimane uno scheletro d’amore
che però grida ancora vendetta
e soltanto tu riesci ancora a piangere,
poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,
poi ti volti e non sai ancora dire e taci meravigliata
e allora diventi grande come la terra
e innalzi il tuo canto d’amore.

Alda Merini

Malala Yousafzai

Nel 2015, titolo dell’incontro: “La storia di Malala Yousafzai, premio Nobel per la pace 2014”, sul tema la condizione femminile nel Terzo Mondo. All’evento hanno preso parte alcune classi degli Istituti Comprensivi “Boer-Verona Trento”, “Mazzini” e “Pascoli-Crispi”, accompagnati dai rispettivi docenti. I lavori, coordinati dalla funzionaria responsabile del Servizio, dott.ssa Angela Pipitò, sono stati aperti da una Presentazione prodotta “in house” dai dipendenti dell’Ufficio Beni Culturali e Mostre (video). A seguire la giornalista Iria Cogliani ha coinvolto gli studenti presenti con un appassionante dibattito sui diritti dell’istruzione delle donne. In conclusione gli alunni della scuola media “Verona-Trento” hanno letto alcuni brani tratti dal libro, dedicato a Malala, “…Con gli occhi di Miriam”,realizzato dagli stessi alunni, in un progetto elaborato con la docente Antonella Prestamburgo; gli alunni della scuola media “Mazzini”, seguiti dalla Prof.ssa Tiziana Marchese, hanno letto una toccante lettera indirizzata a Malala; e infine un interessante filmato sulla figura di Malala con significative immagini sulla condizione delle donne in Pakistan e nel Medio Oriente, realizzato dagli alunni della “Verona-Trento”.

Maria Messina

Nel 2016 la celebrazione ha avuto come protagonista Maria Messina (1887-1944), importante scrittrice siciliana della prima metà del Novecento, appartenente al verismo, vissuta nella cittadina di Mistretta, rimasta ignorata per molti anni e riscoperta da Leonardo Sciascia. (PDF) All’evento sono intervenuti la giornalista Prof.ssa Anna Maria Crisafulli Sartori, che ha sviluppato il tema: “Maria Messina lucida interprete della condizione femminile nella Sicilia dei primi decenni del Novecento”, ed il Prof. Antonino Testagrossa, Presidente dell’Associazione Culturale “Progetto Mistretta” che ha istituito un premio letterario intitolato proprio a Maria Messina e rivolto alla divulgazione delle sue opere, soprattutto tra le giovani generazioni.

Per il 2017, il tema “I diritti delle donne nella storia” sarà trattato, nella qualità di relatrice, dalla Prof. Lina Panella, Ordinario di Diritto Internazionale (Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche – UniMe). Durante l’incontro, a cui parteciperanno gli studenti del Liceo Classico “La Farina” e del Liceo Artistico “Basile”, si argomenterà sul lungo cammino per la conquista dei diritti femminili, soffermandosi, in modo particolare e in considerazione al contesto, sulle artiste della pittura con la proiezione di un filmato della Rai dall’eloquente titolo “Le Artiste dimenticate”. L’evento si svolgerà, dunque, presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “L. Barbera” di Via XXIV Maggio, con inizio alle ore 10,00.

Si segnala, inoltre, che su disposizione del Sindaco Metropolitano in adesione a quanto stabilito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’ingresso alla Galleria d’Arte sarà gratuito alle donne, per l’intera giornata dell’8 marzo.

Locadina

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.