“La fata Morgana fantasia su un mito” alla Sala Laudamo

La Fata Morgana, personaggio mitologico e nome di miraggio tipico dello Stretto di Messina, qui, tramite una reinterpretazione fantastica, si fa voce di storie di donne vittime delle mafie. Sono le sue nove sorelle, Fata è ognuna di loro. Morgana è sempre la stessa donna, che muta età, provenienza, situazione: ha cercato i figli spariti, ha rifiutato di prostituirsi, ha intrappolato con le sue parole tragedie di efferatezza, è stata indotta a “sparire”. Da qui nascono storie di donne siciliane, o meridionali, o del resto del mondo.

Lo spettacolo è pensato per rendere un tributo a queste donne, perché il loro coraggio “cammini sulle nostre gambe”. Insieme prosa, canti e musica dal vivo. Il repertorio musicale è tratto dalla più autentica tradizione siciliana, priva di folclorismi, ma densa di forza, furore e allegria.

Scritto, diretto ed interpretato da Marica Roberto

con 

Carmelo Cacciola chitarra, liuto cretese, voce

Pietro Cernutozampogna, friscaletti, marranzano, tamburello, voce

Francesco Salvadore, tamburi a cornice, voce

produzione Attori e Musici

Spettacoli: 

23 e 24 febbraio 2018, ore 21.00; 25 febbraio 2018, ore 17.30.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.