La festa di Mojo Alcantara e la fiera del bestiame

I ritmi lenti della mia vita di bambino cresciuto nella valle dell’Alcantara erano scanditi dal susseguirsi delle stagioni e dalle festività, il carnevale, Pasqua, Sant’Euplio, La Madonna del Tindari, a festa du Mojo, Natale per poi ricominciare pigramente l’anno successivo.

A “festa du Mojo” ovvero la festa del SS. Crocifisso, che quest’anno giunge alla sua 219° edizione, si tiene nell’ultima domenica del mese di settembre e continua ad essere una delle ricorrenze più importanti e sentite di tutto il territorio dell’alta valle dell’Alcantara, come dimostra la plurisecolare tradizione, nella giornata di venerdì, del pellegrinaggi a piedi, a volte anche scalzi, da Malvagna, Roccella Valdemone, Passopisciaro, Verzella, Randazzo e dagli altri paesi vicini.

La festa rappresenta verosimilmente la riedizione in chiave Cristiana di antichi riti propiziatori, di origine greca e romana, che celebravano simbolicamente il passaggio dall’estate all’autunno.

In occasione della festa, e più precisamente in tutta la settimana precedente, si svolge un evento che in passato ha avuto una importanza fondamentale per l’economia di tutta l’alta Valle dell’Alcantara, ovvero la “fiera del bestiame” che arrivò negli anni ’60 ad essere una delle più importanti della Sicilia orientale, dove i piccoli allevatori della zona ed i contadini mettevano in vendita i frutti del loro lavoro.

Nei miei ricordi di bambino tutta la spianata a ridosso del paese, lungo la strada che conduce a Roccella Valdemone, era colma, oltre l’immaginabile, di animali, soprattutto di bovini, ma anche cavalli, asini, muli e di una quantità enorme di pollame.

Quel mondo è finito, della fiera del bestiame rimane qualche traccia, ci sono le bancarelle di dolciumi, di prodotti tipici, di artigianato locale, di casalinghi, di cianfrusaglie, c’è tanta gente, ci sono le frittole cucinate in piazza a ricordare un mondo che forse c’è ormai solo nella nostra memoria di bambini.

Programma 2019 Festa di Mojo Alcantara

Domenica 22 settembre

Ore 10,00
“Fiera Franca” – Apertura dei festeggiamenti con sparo di mortaretti e scampanio festoso

Martedì 24 settembre

Ore 6,00 – Area fiera C.da Fiirriato
Tradizionale Fiera Zootecnica
Ore 8,00/14,00
Città in Fiera – Gastronomia, prodotti tipici, artigianato, prodotti per l’agricoltura e la zootecnia

Venerdì 27 setttembre

Ore 8,00
Sfilata per le vie cittadine del Corpo bandistico “Rosario Lampuri” di Castigione di Sicilia diretto dal M° Franz Nastasi
Ore 8,00/24,00
Città in Fiera – Gastronomia, prodotti tipici, artigianato, prodotti per l’agricoltura e la zootecnia
Ore 21,30 – Piazza Municipio
Spettacolo musicale “I Picciotti di Vasco”, a seguire Nick Luciani

Sabato 28 settembre

Città in Fiera – Gastronomia, prodotti tipici, artigianato, prodotti per l’agricoltura e la zootecnia
Ore 22,00 – Piazza Municipio
Spettacolo musicale – Alexia in concerto

Domenica 29 settembre

Ore 8,00
Sfilata per le vie cittadine del Corpo bandistico “Rosario Lampuri” di Castigione di Sicilia diretto dal M° Franz Nastasi
Ore 8,00/12,00 – Biblioteca comunale
Giornata Donazione Sangue Avis e Croce Rossa Italiana
Ore 8,00/24,00
Città in Fiera – Gastronomia, prodotti tipici, artigianato, prodotti per l’agricoltura e la zootecnia
Ore 22,00 – Piazza Municipio
Toti e Totino, a seguire spettacolo musicale Tributo Band “Il Volo”
Ore 24,00 – C.da Firriato
Spettacolo pirotecnico

Lunedì 30 settembre

Ore 8,00/14,00
Città in Fiera – Giornata della casalinga

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.