“La festa nera”, incontro con la scrittrice Violetta Bellocchio

L’ultima opera della scrittrice Violetta Bellocchio, “La festa nera”, verrà presentata mercoledì 7 novembre 2018 alle ore 18.00 alla Libreria Feltrinelli Point di Messina. Dialogherà con l’autrice Milena Romeo.

La Trama
Dopo un terribile caso di shaming che li ha quasi distrutti, Misha, Nicola e Ali tornano dietro la macchina da presa per raccontare il mondo in cui sopravvivono. Sono reporter, ma soprattutto sono ragazzi. Nell’Italia del futuro, fare documentari è un lavoro socialmente utile, l’ultimo stadio di un’umanità che ha scelto il tracollo come aspirazione esistenziale. L’unica via di fuga è la Val Trebbia, culla di nuove comunità autarchiche. Seguendo il fiume come una linea d’ombra, i protagonisti incontreranno madri che venerano il dolore, uomini convinti che la donna sia un virus invincibile, hipster eremiti che ripudiano la tecnologia, famiglie integraliste che credono in un’Apocalisse ormai passata dia moda, un misterioso guaritore, “il Padre”, capace di sanare ogni malattia, a un prezzo. Usando i colori più vividi del genere, Violetta Bellocchio sfiora i temi brucianti del presente illuminando la narrazione con una scrittura espressiva, caustica, mai arresa. Un racconto tragicomico che non ha paura di colpire dove fa più male, mostrando il lato nascosto della violenza, quello che quando le luci rosse delle telecamere si spengono non fa più notizia, la vera festa nera.

L’Autrice
Figlia della psicanalista Lella Ravasi Bellocchio e nipote del regista Marco Bellocchio, esordisce nel 2009 con il romanzo Sono io che me ne vado (Mondadori). Scrive per le riviste «Rolling Stone», «IL», «Rivista Studio», «Wired», «Vanity Fair», «Internazionale». È docente della Scuola Holden di Torino. Nel 2013 fonda la rivista letteraria online Abbiamo le prove da cui è nata l’antologia Quello che hai amato (2015, Utet).

Romanzi

“Sono io che me ne vado” (Mondadori, 2009);
“Il corpo non dimentica” (Mondadori, 2014);
“Mi chiamo Sara, vuol dire principessa” (Marsilio, 2017);
“La festa nera” (Chiarelettere, 2018)

Antologie

“Quello che hai amato” (Autori Vari a cura di Violetta Bellocchio, Utet, 2015)
“Ho visto cose…” (Autori Vari, a cura di Giorgio Vasta, Rizzoli, 2008);
“I confini della realtà” ( Autori Vari, a cura di Sandrone Dazieri, Mondadori, 2008)
“Voi non ci sarete – Cronache dalla fine del mondo” (Autori Vari, a cura di Alessandro Bertante, Agenzia X, 2009).
“L’età della febbre” (Autori vari, a cura di Christian Raimo e Alessandro Gazoia, , Minimum Fax, 2015)
“Ma il mondo non era di tutti?” (Autori vari, a cura di Paolo Nori, Marcos y Marcos, 2016)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.