La TT Top Spin di Messina conquista la Supercoppa italiana di tennistavolo

di Giusi Mangione

Un altro sogno realizzato. Dopo la Coppa Italia di tennistavolo conquistata a gennaio, il campionato di seria A1 vinto trionfalmente a maggio, un altro prestigioso traguardo viene raggiunto dalla TT Top Spin di Messina: la Supercoppa italiana.
Ancora una volta gli atleti della società  messinese si sono dovuti confrontare in finale con il Cral del Comune di Roma, avversario dell’ultimo incontro di Coppa Italia. Anche stavolta hanno avuto la meglio gli atleti di casa che nell’incontro svoltosi nella palestra di Villa Dante hanno superato la squadra capitolina per 3-1.
Un percorso tutt’altro che semplice per la favorita TT Top Spin. Il primo punto è arrivato dal doppio. Marco Rech Daldosso e Antonino Amato con un secco, ma combattuto 3-0 hanno superato il duo Nicola Di Fiore e Mathieu De Saintilan, neo acquisto del Cral del Comune di Roma. I parziali 11-7, 11-6, 11-8.
Di seguito il singolo che ha opposto il portoghese João Monteiro della Top Spin al cinese Chen Shuainan. Concentrazione, esperienza e una progressione inarrestabile verso la conquista del secondo punto per la squadra messinese sono state le note principali di un incontro avvincente che si è chiuso sul 3-1 (11-13, 11-8, 12-10, 11-9).
Il terzo incontro,, il singolo che ha opposto il palermitano Antonino Amato al francese Mathieu De Saintilan, ha visto prevalere il francese del Cral del Comune di Roma, il punteggio finale 1-3 (7-11, 10-12, 11-7, 4-11).
Il punto della vittoria è stato agganciato nell’incontro successivo da João Monteiro contro Paolo Bisi, che invano ha cercato di contenere la superiorità tecnica e tattica dell’avversario, cedendo nettamente nel finale. Finale 3-1 (11-5, 8-11, 11-7, 11-1).
Grande soddisfazione del presidente Giorgio Quartuccio e di tutti coloro che con sacrificio e abnegazione portano avanti la squadra, dal tecnico Wang Liang coadiuvato quest’anno da Marcello Puglisi, al direttore sportivo Roberto Gullo alla rosa di atleti João Monteiro, Sadi Ismailov, Marco Rech Daldosso, Antonino Amato e Jordy Piccolin, che hanno portato a Messina un altro importate trofeo.
Al termine dell’incontro si è svolta una dimostrazione di shorinji kempo
Chiuso un capitolo, se ne apre subito un altro. Infatti si replica venerdì 27 settembre, alla palestra di Villa Dante, con il Cral del Comune di Roma, stavolta per la prima giornata del campionato di serie A1.

Seguici su Facebook “Agorà Metropolitana”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.