“Lettere a Maria Occhipinti”: presentazione al Festival “A tutto volume” a Ragusa

di Giusi Mangione

Dopo il.successo di “Una Marina di libri”, festival del libro di Palermo, dove l’ editrice Arianna Attinasi, con Clelia Lombardo, Licia Cardillo e alcuni degli studenti scrittori, ha presentato la raccolta epistolare “Lettere a Maria Occhipinti”, nata nell’ ambito delle attività della Biblioteca delle donne del Liceo Caminiti di Giardini Naxos, il libro sarà protagonista di un importante incontro a Ragusa, nell’ ambito del Festival “A tutto volume”. Il 16 giugno, infatti, nella cittadina iblea si parlerà della ragusana Maria Occhipinti, cui il liceo di Giardini Naxos, in collaborazione con Arianna editrice e Naxoslegge, ha dedicato la prima edizione del concorso epistolare “Da questo luogo, da questo tempo”, che mira ad avvicinare i giovani delle scuole siciliane a donne della nostra isola che, spesso ignote o ignorate, sono state,invece, protagoniste della Storia. La prima donna a cui è stata dedicata la I edizione è stata Maria Occhipinti, “una donna di Ragusa”. Alle 10 lettere selezionate dalla giuria sono state abbinate 10 relative risposte scritte dalle autrici siciliane Nancy Antonazzo, Licia Cardillo, Marinella Fiume, Daniela Gambino, Marilina Giaquinta, Gabriella Gullotta, Clelia Lombardo, Dora Marchese, Gabriella Vergari, Lina Maria Ugolini, che hanno indossato i panni di Maria Occhipinti. Il libro contiene anche una testimonianza di Marilena Licitra Occhipinti, figlia di Maria. Maria Occhipinti
Come afferma Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge e responsabile con Marisa Messina della Biblioteca delle donne del Liceo Caminiti: ” presentare il nostro libro a casa di Maria, nella sua Ragusa, nel contesto di una kermesse prestigiosa, credo sia un importante

Fulvia Toscano

traguardo per il nostro progetto che, a cominciare dalla dirigente, Maria Carmela Lipari, ha visto la nostra scuola entusiasticamente in prima linea nella promozione della cultura, della lettura e della creatività.ce, Arianna Attanasi, che lo ha condiviso fattiva Un grazie a tutti gli studenti e le scrittrici che hanno reso possibile il progetto, all’editrice e a Marilena Licitra, figlia di Maria Occhipinti, che ci ha fatto dono di una splendida prefazione. Una biblioteca che produce libri e li promuove credo compia appieno il suo compito, divenendo luogo attivo e creativo. Siamo pronti per la seconda edizione del concorso, dedicata a Rosa Balistreri”.

All’ incontro di sabato 16 a Ragusa, interverranno, con Fulvia Toscano, alcune delle scrittrici coautrici del libro, tra cui Lina Maria Ugolini, Marinella Fiume, Marilina Giaquinta, Gabriella Vergari, Gabriella Gullotta.

 

 

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.