Linea ferroviaria Giampilieri-Fiumefreddo, approvato il progetto definitivo per il raddoppio

di Giuseppe Spanò

E’ stato approvato dal commissario e amministratore delegato di Rfi, Maurizio Gentile, il progetto definitivo che prevede la realizzazione dell’alta velocità di rete grazie al raddoppio della linea ferroviaria tra Giampilieri e Fiumefreddo.

L’investimento complessivo si aggira intorno ai 2 miliardi e 300 milioni di euro ed acausa delle particolari difficoltà orografiche, il raddoppio consisterà nella realizzazione di un tracciato di 42 Km completamente nuovo, che si sviluppa per circa l’85% in galleria, e nel successivo abbandono della linea storica. Inoltre è prevista la realizzazione delle nuove fermate di Fiumefreddo, Sant’Alessio-Santa Teresa, Alcantara, Taormina, Nizza-Alì e Itala-Scaletta.

Si stima che oltre alla spinta economica che coinvolgerà tutto l’indotto per la realizzazione dell’opera, si creeranno circa 1.500 nuovi posti di lavoro. L’intervento fa parte di una serie di progetti in itinere sulla direttrice Messina-Catania Centrale, la quale, una volta completata, avrà le caratteristiche di un doppio binario elettrificato esteso 93,279 Km e consentirà di avere un servizio cadenzato fra Messina e Catania e di sviluppare un servizio di tipo metropolitano da Catania fino a Taormina/Letojanni.

Il collegamento ferroviario tra Messina e Catania fa parte del Corridoio n.5 “Helsinki – La Valletta” della Rete Trans – Europea di Trasporto.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.