L’Ospedale Veterinario Universitario Didattico al servizio della cittadinanza messinese

di Giuseppe Spanò

In questo periodo di crisi sanitaria, economica e sociale, l’Ospedale Veterinario Universitario Didattico è aperto H24 per le emergenze e per gli interventi necessari e non procrastinabili.

Le regole stabilite per garantire un servizio efficiente e sicuro sono le seguenti: le visite urgenti devono essere prenotate, l’ingresso alla struttura è consentito soltanto ai pazienti, che verranno accettati uno per volta; sarà rispettata la distanza di sicurezza tra utenti e tra questi ed i sanitari; il cane o il gatto dovrà essere accompagnato a visita esclusivamente da una sola persona; il personale sanitario indosserà i dispositivi di protezione individuale; non possono essere distribuiti presidi sanitari di protezione all’utenza.

Il servizio è finalizzato sia per gli appuntamenti, ma soprattutto per fornire assistenza anche alle categorie più fragili e bisognose di attenzioni, quali anziani e quarantenati, allo scopo di dare suggerimenti per la gestione degli animali a casa. Si rammenta, inoltre, che l’Ospedale Veterinario Universitario Didattico, struttura tecnicamente e scientificamente d’avanguardia, che costituisce un punto di riferimento sul territorio nell’ambito dello studio, della diagnosi e della cura delle malattie degli animali e che soddisfa gli standard previsti nelle linee guida per l’accertamento da parte della European Association of Establishments for Veterinary Education (EAEVE), mantiene l’assistenza sanitaria per i cani ed i gatti randagi del Comune di Messina e garantisce referenza e supporto a tutte le strutture veterinarie del territorio di competenza che ne avessero necessità.

E’ doveroso, infine, evidenziare che gli animali non trasmettono il virus neanche passivamente, il loro abbandono continua ad essere un reato previsto e punito dal Codice penale.

Il personale sanitario è disponibile telefonicamente al numero 090-6766758.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.