“L’ultimo sogno dello scopritore di Troia. Heinrich Schliemann e l’Italia (1858-1890)” di Massimo Cultraro

Verrà presentato oggi, mercoledì 19 settembre alle ore 18.00 presso la libreria “La Feltrinelli Point” di Messina il libro di Massimo Cultraro “L’ultimo sogno dello scopritore di Troia. Heinrich Schliemann e l’Italia (1858-1890).

Ne parleranno con l’autore: Bernardo Fazio, Presidente dell’Archeoclub di Messina, e Gabriella Tigano, Dirigente della Soprintendenza Beni archeologici di Messina.

Il libro racconta la storia di Heinrich Schliemann (1822-1890) che nel 1858 fece il suo primo viaggio in Italia da turista e uomo d’affari, prima ancora di essere ribattezzato “lo scopritore di Troia”, per poi ritornare forte della gloria tributata dall’ambiente scientifico.

Il testo indaga sul rapporto tra lo studioso tedesco e l’Italia. I suoi contatti con gli ambienti accademici nazionali e la vicinanza con personalità del mondo della politica e della cultura. Massimo Cultraro, attraverso lo studio delle lettere e dei diari personali dello studioso, ha ricostruito trent’anni del sistema di relazioni tra lo scopritore del “Tesoro di Priamo” e l’Italia.


L’Autore:

Massimo Cultraro è archeologo, primo ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Catania, insegna Paletnologia e Preistoria Egea all’Università di Palermo. Ha diretto il progetto “The Virtual Museum of Iraq”, promosso dal CNR e dal Ministero degli Affari Esteri.

Ha all’attivo centinaia di pubblicazioni su riviste scientifiche.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.