Manifestazioni per il 50° anniversario della morte di Salvatore Quasimodo a Sinagra e Galati Mamertino

Continuano le celebrazioni in occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Salvatore Quasimodo con due eventi che si terranno rispettivamente nel Comune di Sinagra oggi e nel comune di Galati Mamertino domenica 1 luglio.

La manifestazione di oggi intitolata “Quasimodo e Joppolo – Storia e Parole dalla Sicilia all’Europa” avrà luogo presso la Sala Convegni di Palazzo Salleo del Comune di Sinagra alle ore 18,30. Porgeranno i saluti il sindaco di Sinagra, ing. Antonino Musca, la dott.ssa Ylenia Olivo dell’Associazione Sikanie. la dott.ssa Anna Maria Tripodo, dirigente della V Direzione della Città Metropolitana di Messina, la dott.ssa Angela Pipitò, Responsabile del Servizio Cultura della Città Metropolitana e coordinatrice del Comitato organizzatore per le celebrazioni Quasimodiane. Introdurrà il dott. Carlo Mastroeni, presidente del Parco Letterario Salvatore Quasimodo. Interverranno nella qualità di relatori il prof. Giuseppe Rando e la dott.ssa Katia Trifirò dell’Università degli Studi di Messina. Tema del convegno i rapporti tra lo scrittore e artista Beniamino Joppolo e il Premio Nobel Salvatore Quasimodo, a cinquant’anni dalla sua scomparsa.

Domenica 1 luglio, alle ore 10,30 avrà luogo invece, presso il Centro polivalente di contrada Contura del Comune di Galati Mamertino, un altro convegno legato alle celebrazioni quasimodiane dal titolo: “Salvatore Quasimodo e Nino Ferraù”.

Il programma prevede i saluti del Sindaco Antonino Baglio, i saluti della dott.ssa Anna Maria Tripodo, dirigente della V direzione della Città Metropolitana di Messina e del dott. Carlo Mastroeni, Presidente del Parco Letterario Quasimodo di Roccalumera. Interverranno i docenti universitari prof. Giuseppe Rando, prof. Cosimo Cucinotta e il prof. Antonino Baglio. Durante l’incontro è prevista la lettura delle poesie di Quasimodo a cura degli scrittori Francesco Federico e Antonietta Bontempo. Modererà i lavori Luciano Armeli Iapichino, docente di Lettere.

Tema dell’evento il legame di amicizia umano e letterario tra i due poeti Salvatore Quasimodo e Nino Ferraù che si frequentarono e stimarono a lungo. Durante l’incontro verrà presentato il programma relativo al Premio Nazionale di poesia Nino Ferraù, la prestigiosa competizione poetica che verrà lanciata dal Comune di Galati Mamertino il prossimo mese di settembre.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.