Open Day dell’ITTL Nautico “Caio Duilio”

Open Day dell’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica Nautico “Caio Duilio” sabato 27 gennaio 2018, dalle ore 9.00 alle ore 22.00

L’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica “Caio Duilio”, fondato con Regio Decreto del 30 ottobre 1862, è l’unico istituto di settore nella città di Messina ed accoglie una vasta utenza proveniente dalle province di Messina e di Reggio Calabria. Per la sua antica e gloriosa affermazione sul territorio, il “Caio Duilio” vanta una tradizione marinaresca rispondente, oggi, alle esigenze innovative di specializzazione, legate al mondo dei trasporti navali, della logistica e della cantieristica, che rappresentano i principali indotti del mercato del lavoro marittimo. Inoltre, le richieste di formazione provenienti dalle organizzazioni marittime locali ed internazionali concorrono a promuovere un percorso formativo qualificato che si sviluppa attraverso l’erogazione di un’offerta formativa “pluridimensionale”, rispondente alle caratteristiche specifiche del curricolo dei Nautici, e il consolidamento e l’incremento dei rapporti con le istituzioni esterne.

La peculiarità dell’offerta formativa, in linea con quanto previsto dalle Linee Guida Ministeriali, dalle indicazioni dell’Unione Europea e dalla Convenzione Internazionale IMO/STCW ’95 Amended Manila 2010 (Standards of Training, Certification and Watchkeeping), mira a far acquisire agli studenti saperi e competenze professionali, spendibili a livello internazionale, necessarie per un rapido inserimento nel mondo del lavoro, per l’accesso all’università e all’istruzione e formazione tecnica superiore, costruite su una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico. Per rispondere con efficacia a quanto richiesto dalle indicazioni ministeriali ed europee, l’Istituto “Caio Duilio” opera all’interno di un Sistema di Gestione della Qualità nazionale che esige una strutturazione della progettazione didattica sulle competenze generali e di indirizzo tale da potere garantire l’acquisizione di un diploma europeo validato dall’EMSA (European Maritime Safety Agency).

Il percorso scolastico, di durata quinquennale, è strutturato su tre Articolazioni

1.CONDUZIONE DEL MEZZO: (Opzione CONDUZIONE NAVALE; Opzione CONDUZIONE DEGLI IMPIANTI E APPARATI MARITTIMI);

2.COSTRUZIONE DEL MEZZO;

3.LOGISTICA ed è finalizzato al rilascio del Diploma di Perito dei Trasporti e della Logistica. La scelta dell’Articolazione rappresenta il momento in cui l’allievo consapevolmente opterà, alla fine del primo biennio, per il percorso formativo che caratterizza il secondo biennio e la quinta classe.

La formazione è caratterizzata da un’area di istruzione generale che fornisce ai giovani la preparazione di base attraverso il rinforzo ed il consolidamento degli assi culturali che caratterizzano l’obbligo di istruzione, ovvero l’asse dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico e storico-sociale e da un’Area di indirizzo che ha quale finalità quella di far acquisire agli allievi conoscenze teoriche e competenze applicative ampiamente spendibili e veicolate attraverso lo studio di discipline caratterizzanti le Articolazioni (Scienze della Navigazione; Meccanica e macchina; Elettrotecnica ed Elettronica; Logistica; Struttura,costruzione, sistemi e impianti del mezzo).

L’apprendimento della lingua inglese riveste un ruolo fondamentale perché unica lingua ufficiale veicolare nell’ambito marittimo e risponde ai requisiti del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue e, per l’inglese nautico, alle competenze richieste dall’IMO/STCW’95-Amended 2010. Al fine di potenziare la lingua inglese, l’Istituto propone, in qualità di Preparation Centre e in convenzione con il British Centre di Messina, corsi di potenziamento per l’acquisizione delle certificazioni KET, PET, FCE rilasciate dalla University of Cambridge, corsi per la certificazione Marlins di inglese nautico e stage di inglese nautico a Malta, stage di lingua all’estero.

Tutte le discipline sono caratterizzate da una molteplicità di metodologie didattiche che pongono l’allievo al centro dell’apprendimento, soprattutto in situazioni di realtà, laddove le competenze, in termini di autonomia e consapevolezza, rappresentano il nucleo di una valutazione autentica e non relegata all’esclusività delle nozioni teoriche. Inoltre, il supporto di dispositivi multimediali-LIM in ogni classe – e di laboratori e simulatori-chimica, fisica, elettrotecnica, inglese, macchine, navigazione, informatica -, affiancati da una didattica che sempre più si avvale dell’utilizzo di ambienti virtuali, risultano essere determinanti per una formazione innovativa e motivante.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.