Palazzo dei Leoni, le novità in materia di privacy alla luce del “Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati”

Nella giornata di venerdì 4 maggio 2018 si è svolto, a Palazzo dei Leoni, il seminario formativo su “Il Regolamento europeo sulla privacy”.

Dopo l’introduzione dell’avv. Maria Angela Caponetti, Segretario Generale e Responsabile della Prevenzione e Corruzione i lavori sono stati sviluppati dal dott. Santo Fabiano, esperto in materia di trasparenza amministrativa, prevenzione, corruzione e privacy.

Il 25 maggio p.v. il Regolamento Generale sulla Protezione dei dati personali dei cittadini – RGPD – (Regolamento U.E. 679/2016), redatto dalla Commissione europea con l’intento di rafforzare e rendere più omogenea la protezione dei dati personali dei cittadini, sia all’interno che all’esterno dei confini dell’Unione Europea, diverrà definitivamente applicabile, in via diretta, in tutti i Paesi dell’Unione. L’Italia ha recepito i nuovi principi attraverso l’art.13 della legge n.163/2017, entrata in vigore il 21 novembre 2017, che ha attribuito al Governo la delega per i provvedimenti attuativi, ma in questa legislazione i decreti legislativi non sono stati ancora approvati.

Il seminario è stato organizzato dalla Città Metropolitana di Messina con la finalità di analizzare il quadro delineato dalla nuova disciplina in materia di protezione dei dati anche alla luce delle esigenze amministrative dell’Ente e nelle more del completamento del nuovo assetto normativo.

Le tematiche trattate dal dott. Santo Fabiano hanno interessato molteplici aspetti e problematiche: le modalità ai tempi di attuazione della Regolamento, le modifiche al codice in materia di protezione dei dati personali, gli ambiti di applicazione ed i principi generali. L’incontro è stato articolato in modo che gli argomenti trattati fossero confrontati con i “casi pratici” sottoposti dai numerosi intervenuti, in tale maniera il dott. Santo Fabiano ha affrontato i temi del consenso al trattamento, i diritti dell’interessato e gli obblighi di informazione, le responsabilità e le sanzioni, puntualizzando le caratteristiche delle figure strategiche nella costruzione normativa: il titolare e il responsabile del trattamento dei dati, ed il responsabile della protezione dei dati.

Dopo la pausa, i lavori sono ripresi nel pomeriggio con un’esercitazione riguardante: “la mappatura dei processi e l’individuazione delle categorie di attività di trattamento, propedeutica all’elaborazione del registro”.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.