Palazzo dei Leoni, presentato progetto “Messina, la Città Nuova dal Liberty al Razionalismo”

Palazzo Magaudda – Gino Coppedè – Messina

E’ stato presentato stamane, a Palazzo dei Leoni, il progetto “Messina, la Città Nuova dal Liberty al Razionalismo”. L’iniziativa, curata dal Servizio “Turismo” della Direzione “Sviluppo Economico e Politiche Sociali” della Città Metropolitana di Messina, dal Servizio Lions Club di Messina Host e dall’Ufficio Scolastico VIII Ambito territoriale di Messina, coinvolgerà gli istituti scolastici di secondo grado “Antonello”, “Ainis”, “Archimede”, “Verona Trento”, “Basile” e “La Farina”. All’incontro, coordinato dal dirigente responsabile al ramo, dott.ssa Anna Maria Tripodo, sono intervenuti: il segretario generale della Città Metropolitana di Messina, avv. Maria Angela Caponetti; lo storico prof. Franz Riccobono; la dott.ssa Olga Altadonna in rappresentanza del Lions Club Messina Host; la prof.ssa Agata Tringali in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico VIII Ambito Territoriale di Messina; i dirigenti degli istituti scolastici coinvolti.

Il progetto sarà realizzato in un percorso che valorizza la Messina ricostruita dopo il terremoto del 1908, con l’obiettivo di arricchire le conoscenze degli studenti nei confronti del patrimonio architettonico cittadino, con particolare attenzione allo stile eclettico.

Nel corso della conferenza è stato reso noto il calendario delle visite guidate, curate dal prof. Franz Riccobono che vedrà come luogo di partenza l’ingresso di Villa Mazzini in via S. Giovanni di Malta lato Prefettura; ad iniziare saranno 26 studenti dell’istituto “Antonello” che venerdì 9 marzo realizzeranno il tour guidato; venerdì 16 marzo toccherà a 32 studenti dell’Ainis e dell’Archimede, venerdì 23 marzo e venerdì 6 aprile saranno impegnati 27 studenti per volta del Verona Trento mentre venerdì 13 aprile saranno coinvolti 31 studenti degli istituti Verona Trento e Basile; venerdì 20 aprile chiuderanno i percorsi guidati 30 studenti del La Farina e del Basile.

L’itinerario proporrà vari palazzi eclettici storicamente e stilisticamente collocabili tra il tardo Liberty fino al Razionalismo e progettati per dare risalto a edifici che sarebbero risultati condizionati nelle proporzioni dalla rigida normativa antisismica. Coppedè, Piacentini, Basile, Autore, Bazzani, Puglisi-Allegra, Calandra, Mallandrino, Vinci, Interdonato, Botto, Viola, sono alcuni dei prestigiosi professionisti che in circa un trentennio, che va dal 1910 al 1940, riprogettarono totalmente Messina.

Al termine delle giornate didattiche sarà effettuata una selezione tra tutte le fotografie realizzate, che saranno appositamente commentate dal prof. Riccobono, al fine di realizzare, a cura del Lions Club di Messina, un calendario 2019.

A tutti gli studenti sarà consegnato un attestato di partecipazione e i partecipanti al concorso fotografico saranno menzionati in un apposito opuscolo-raccolta dell’evento anche questo realizzato dal Lions Club di Messina.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.